FattoreMamma Network
Sfoglia i Tag

svezzamento

Blog

Semplicemente acqua

Non riesco a far bere il Nano. Acqua intendo, che la vodka vabbé che è dello stesso colore ma ancora mi sembra un po’ prestino per fargliela assaggiare.

Davvero, le ho provate tutte ma niente, di bere acqua, a pasto o fuori pasto, non ne vuole sapere.

Col bicchiere manco a parlarne. Lo allontana o al massimo ci infila le mani dentro. Col biberon, idem. Appena si accorge che dentro c’è semplicemente acqua inizia a masticare la tettarella e di bere non se ne parla nemmeno in questo caso.

L’unico metodo lontanamente efficace è di farlo bere dandogli acqua con un cucchiaio. Ma a parte il tempo che impiego a fargli bere un solo mezzo bicchiere d’acqua, anche in questo modo è più l’acqua che sputa che quella che beve.

In realtà un modo per farlo bere  ci sarebbe: dargli succhi di frutta che con il loro carico zuccherino lo allettano molto più di un bicchiere d’acqua. Mica scemo il Nano.

Il ragazzo predilige gli zuccheri e all’acqua preferisce bevande più saporite: tutto sua mamma, disse lei con orgoglio.

Battute a parte, qualcuna di voi ha il mio stesso problema?

Mi date qualche consiglio al riguardo?

Blog

The next level

Sapete qual è la vera dimostrazione di amore verso un figlio per una mamma semi-vegetariana? Sfilettare un pezzo di vitello, of course! Stamattina la nonna del nano, no mia mamma, l’altra, quella che se fossi sposata sarebbe mia suocera mi ha consegnato mezzo vitello di primissima scelta tagliato in tutte le forma da cuocere, bollire, frullare in ogni qualsivoglia salsa. Continua a Leggere

Blog

Dimmi che notte hai e ti dirò chi sei

Stiamo cercando di abituare il nano a saltare la poppata della notte. Dato che abbiamo iniziato lo svezzamento sto provando a dargli orari abbastanza ferrei con la speranza di regalare alle mie giornate una parvenza di organizzazione. Cosa che mi riuscirebbe pure se non fosse per la maledetta poppatadellanotte che resta fuori dal mio controllo sia perché sono stata sempre contraria a svegliare il nano quando dorme, sia perché, anche volendo, di notte, a meno che non lo senta piangere, sono io che non riesco a svegliarmi. Continua a Leggere