Blog

Sono 1500 giorni, cioè da quando sono diventata mamma, che non dormo

Sono circa 1500 giorni che non dormo. Che non dormo come si deve intendo. Che non dormo profondamente, a lungo, beata e senza pensieri come facevo prima. Prima di diventare mamma ovviamente. Iniziamo a sfatare miti inutile: I bimbi piccoli, diciamo pure appena nati, non dormono. O meglio, non dormono nel modo nel quale noi concepiamo il dormire. I bimbi piccoli, appena nati, mangiano quando va bene, ogni tre ore di giorno, come di notte: va da sé che, i bambini piccoli, appena nati, dormono all’inizio, al massimo 3/4 ore consecutive.

È questo il motivo per il quale ho sempre mal digerito la domanda: “Tuo figlio dorme” rivolta a mamme di bambini piccolissimi.

” rispondevo io “Dorme come un bambino di pochi mesi sa dormire”.

Mio figlio non ha mai avuto problemi importanti e, fatta eccezione per il reflusso dei primi due mesi, ha dormito e mangiato con un ritmo più o meno regolare il che significa che io per circa un anno ho dormito a singhiozzo, svegliandomi ogni tre ore prima, quattro, cinque, sei col passare del tempo.

Il vero problema è che da quando sono diventata mamma dormo male. malissimo.

Almeno per quelli che erano i miei standard qualitativi (e soprattutto quantitativi) essendo io una capace di restare a letto, impegni permettendo, tranquillamente fino alle 6 del pomeriggio, completamente spalmata sui materassi che trovavo sotto di me.

Ora non dormo più.

Cioè, sia chiaro, ho un perenne sonno latente, la sera mi addormento quasi di sasso ma poi la notte mi sveglio di continuo. Mi sveglio per qualsiasi rumore e movimento. Mi sveglio perché faccio brutti sogni. Mi sveglio perché mio figlio dorme ancora nel mio letto, ma mi sveglio anche se mio figlio è lontano e quando non mi sveglio di notte, la mattina sono comunque uno straccio. Salvo rare, rarissime notti.

Ho pensato che potesse dipendere dal cuscino oppure dall’alimentazione, dai troppi pensieri ma credo che la verità sia che diventando mamma sviluppiamo un sesto senso legato al sonno che ci obbliga a restare vigili anche quando non ce ne sarebbe bisogno.

 

Post in collaborazione con Ailime Srl, un sito che ti guida passo passo nella scelta del materasso più adatto a te e alle tue esigenze e ti dà anche la possibilità di realizzare su misura il materasso dei sogni, per adulti e per bambini. Che non basti un materasso per migliorare il nostro sonno?

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

2 Commenti

  • Rispondi Alessandra 21 luglio 2017 alle 8:45

    I miei bimbi sono al mare con la nonna….ecco io dormo in modalità cadavere! credo di non muovere nemmeno un capello, il letto non si disfa nemmeno e ci stiamo facendo delle dormite spettacolari, pur alzandoci presto per andare a lavoro! mi sa che questo sesto senso in me non ha fatto presa 😉

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 21 luglio 2017 alle 16:46

      eheheh… io purtroppo dormo male anche se Pit non c’è. Anzi se sto lontana la prima notte va liscia, dalla seconda riprendo a dormire a singhiozzo.

    Lascia un Commento