recensioni

Prendiamoci un caffè

Avessi voluto dare un aiutino all’indicizzazione del blog questo post lo avrei intitolato: “Cinquanta sfumature di caffè”. Poi ho pensato che mi sarebbe piaciuto fare un esperimento e chiedere a chi legge di scrivere qual è stata la prima cosa che ha pensato quando ha letto il titolo.

Se l’inventore del caffè avesse saputo quante accezioni si sarebbero celate dietro alla frase: “Prendiamoci un caffè” probabilmente avrebbe ritirato questa bevanda dal mercato. Credo che in realtà quasi tutte le relazioni passino attraverso “quel famoso caffè”.

Un caffè tra amiche può essere la scusa per infiniti pomeriggi di chiacchiere.

Così, come bersi un caffè con chi non si vede da tempo di sicuro riserverà la piacevolezza del tempo che non è mai trascorso.

Frase fatta quanto “Sei davvero una bella persona” o “Ho messo la prima cosa che ho trovato” “Ci prenderemo un caffè” può passare come una sonora scusa, quando viene termina una delle tante conversazioni di circostanza che ci troviamo a fare.

Oppure come l’unico modo che si ha per ritagliarsi cinque miseri minuti in una delle nostre tante giornate di corsa.

Momento agognato quello della pausa caffè preceduto dal collega che esclama “Prendiamoci un caffè” e dalla consueta tarantella per decidere chi lo pagherà oggi.

Poi, c’è la grande incognita, quando a chiedertelo di vedervi per un caffè è quel tipo interessante. Che significa? Gli piaccio? Mi sta liquidando? Una botta e via? Vuole essere solo un amico, lo so. Magari ha detto caffè ma voleva dire me.

Perché “Prendiamoci un caffè” non vuol mai davvero dire solo: “Prendiamoci un caffè”.

 

Questo post è in collaborazione con Caffè Vergnano

BANNER2

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

11 Commenti

  • Rispondi Potolina 17 Marzo 2015 alle 11:11

    secondoe cela anche dei risvolti psicologici…ne parlo qui ! http://uncaffedasocrateedunodawalt.blogspot.it/2015/03/il-potere-aggregativo-del-caffe.html?m=1

  • Rispondi vanja 17 Marzo 2015 alle 11:27

    Dietro al caffè ci sta un mondo intero … Il caffè è la prima coccola della giornata, la bevanda che ti salva quando dopo un pranzo in ufficio non ce la puoi fare a tornare, la degna conclusione di una cena …
    Io con il caffè ho un rapporto di Amore. Il migliore amico ai tempi dell’università, sia nell’ansiosa preparazione degli esami, sia per prendersi una pausa con gli amici.
    Quando lo offro o mi viene offerto sono felice, con poco!
    E nel mio cuore è legato alla mia nonna, che ormai non c’è più, che me lo preparava nella “chicchera” …
    Io amo e amerò per sempre questa divina bevanda <3

  • Rispondi marghe 17 Marzo 2015 alle 15:55

    Dopo le esperienze hard-core col caffè di caffè degli anni universitari mi sono dovuta disintossicare, per poi tornare a bere la classica tazzina coi colleghi in una pausa ormai irrinunciabile.
    Avendo anche smesso di fumare nel frattempo, ho preso l’abitudine di sgranocchiare due mandorle in accompagnamento, sto attaccando il vizio a tutti in ufficio 🙂

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 17 Marzo 2015 alle 16:09

      ahahahah… il prossimo post sui vizi che accompagnano il caffè 😉

  • Rispondi ilfilodiarianna13 17 Marzo 2015 alle 20:03

    cara dietro al caffè c’è un mondo… che come hai detto tu, può essere un provarci, un rivedersi, un tante cose, ma ti confesso che io spesso cerco di utilizzarlo soprattutto la sera quando ho mille cose da fare che magari non sono riuscita a fare nell’arco della giornata, come una sorta di “non devo crollare nel sonno e reagire”, ma non funziona più….comunque senza il caffè non si può vivere…buona serata cara

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 18 Marzo 2015 alle 9:44

      Buona giornata a te (col caffè, anzi cappuccino, in mano)

  • Rispondi My Escape Dream 24 Marzo 2015 alle 20:05

    quanto mi manca il caffè in gravidanza… Mi hai fatto venire una voglia matta!!!!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 24 Marzo 2015 alle 21:06

      ma sì, passa pure quella. e fra poco ne potrai bere a “litrate”

    Lascia un Commento