Blog

Non voglio crescere mai

E poi

– non voglio dormire solo 4 ore a notte;

– non voglio arrivare al lavoro già stanca;

– non voglio trascurare il nano perché al lavoro ero già stanca, figuriamoci al ritorno;

– non voglio trascurare il Coinquilino perché al lavoro ero già stanca, figuriamoci al ritorno e ho pure lavato/stirato/sfamato il nano;

– non voglio trascurare le amiche perché al lavoro ero già stanca, figuriamoci al ritorno, ho pure lavato/stirato/sfamato il nano e sostenuto una conversazioni sul divano con il Coinquilino;

– non voglio uscire con i capelli sporchi;

– non voglio sprecare il mio tempo con chi non se lo merita perché, ora, il mio tempo non è più solo mio;

– non voglio preferire le pantofole ai tacchi;

– non voglio rimandare ancora quella telefonata di lavoro;

– non voglio convincermi che tutte le mamme sono belleebrave seppur molto diverse da me;

– non voglio essere gelosa;

– non voglio diventare pigra. non più di così almeno;

– non voglio dire troppi no;

– non voglio utilizzare la stanchezza come alibi per non andare in palestra;

– non voglio mettere le mie esigenze davanti a quelle del nano. non sempre almeno;

– non voglio che quest’anno finisca senza che io abbia visto Torino;

– non voglio perdere l’entusiasmo;

– non voglio svegliarmi come stamattina, con nessuna voglia di ridere e nessuna forza di pensare positivo.

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

1 Commento

  • Rispondi Laura 29 Novembre 2013 alle 14:04

    è bello sapere che c’è qualcuno che scrive esattamente quello che stai pensando anche tu ( mentre tu produrresti una ciofeca anche solo a provarci….) e lo fa molto bene…

  • Lascia un Commento