recensioni

La mia single experience (con Premium Online)

La scorsa settimana mi sono ritrovata single (e mamma) e mi sono resa conto di quanto un papà possa essere utile in casa. Soprattutto nelle fasi critiche del risveglio/vestizione/colazione e pigiama/favole della buonanotte/nanna del pupo. Però c’è da dire che, oltre ad essermi fatto un discreto mazzo, devo confessare che ritrovare le gioie di un divano (a tre posti) tutto per sé è stata una grande, grandissima emozione. Ho cenato con schifezze surgelate o pizza a domicilio, birra ghiacciata e gelato dalla vaschetta. Niente, io lasciata sola torno esattamente al punto di partenza. E la cosa mi riempie sempre di immense gioia. Ma soprattutto, quando non ho avuto amiche a casa (che un pigiama party, che fai, non lo organizzi?) mi sono goduta la tv, il divano, ma soprattutto la possibilità di scegliere cosa guardare. Tra l’altro proprio nel periodo in cui mi è stato chiesto di provare il servizio Premium Online.

Per prima cosa mi sono assicurata che ci fossero cartoni e film d’animazione a sufficienza. Bene, ci sono e mi hanno aiutato notevolmente soprattutto nel momento dell’addormentamento: ho schiaffato Pit davanti a “Boog e Elliot”, sperando che si addormentasse all’istante e invece abbiamo finito per vedere tutto il film insieme.

Ma la parte più bella doveva ancora arrivare.

Da brava single trentenne, ho passato gran parte delle mie serate (nottate?) a guardare serie tv. Tra l’altro, lo scorso 11 aprile è arrivato, fresco fresco e in contemporanea con gli Stati Uniti, “The Girlfriend Experience”, la serie sul mondo delle escort ispirata all’omonimo film del regista e produttore Steven Soderbergh, che firma anche il telefilm. La protagonista è Riley Keough, attrice, modella e nipote di Elvis Presley, che interpreta Christine Reade, una giovane con una doppia vita: studentessa e praticante avvocato di giorno, escort di lusso di notte. C’è bisogno che vi dica che è una di quelle cose che non avrebbe mai messo d’accordo me e la mia dolce metà? Ma io ero single, ricordiamocelo. Ero single pure quando mi sono riguardata la prima serie di “Arrow”, qualche puntata di “Mom3” e di “Nip & Tuck” che anche se te lo sei già visto tutto che fai non te le riguardi le perversioni dei due bei chirurghi estetici?

E adesso che non sono più single? Resta il cinema, da vedersi insieme, ma se posso scegliere io meglio, almeno mi guardo finalmente “Noi e la Giulia”, “Youth” e poi mi riguardo “Il Giardino delle vergini suicide” e pure “Vicky Cristina Barcelona”.
Premium Online, per me è sì. Sia da single che in modalità mamma!noi-e-la-giuliaPremium Online: che cos’è e come funziona?
Premium Online è un servizio di streaming online che mette a disposizione i canali premium e offre oltre centinaia e centinaia di contenuti da vedere quando si vuole e come si vuole. Tv on demand, in pratica, ma senza la necessità di un decoder, né di scheda di attivazione: l’abbonamento si fa direttamente online, basta accedere al sito da uno dei dispositivi precedentemente collegato all’abbonamento (c’è la possibilità di collegare fino a 5 diversi device, anche se non possono essere utilizzati contemporaneamente) e si avrà a disposizione una vera e propria videoteca dalla quale scegliere a seconda delle necessità. E dei gusti.

Sì, lo so, già vi sento, voi amanti delle comodità di casa vostra: ok il tablet se per guardarti una puntata della tua serie preferita quando sei in fila dal dottore, ma vuoi mettere la tv di casa mia. Ecco, la soluzione è semplice, e pure economico: una decina di euro di cavo HDMI e il film ve lo godete sulla vostra tv. In HD. Ah, economica è anche l’offerta di Premium Online: attualmente il canale Cinema + Serie + Infinity è disponibile a 9 euro. Se ci aggiungete un paio di euro di birra ghiacciata e un divano tutto per voi, senza maschi tra i piedi, la serata (casalinga) perfetta è servita

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

2 Commenti

  • Rispondi Silvia 20 Aprile 2016 alle 14:41

    Oddio.. Arrow.. che colpo al cuore.. Mi sono fermata alla prima serie, purtroppo, ma che bel vedere! Comunque per le serate da single, c’è l’imbarazzo della scelta su film che le nostri dolci metà non guarderebbero mai.. 🙂 Silvia

  • Lascia un Commento