Le interviste

Il piccolo design evolutivo di Germana e Alessandra

Dalla passione profonda e dall’osservazione attenta delle cose belle È così che nasce il mondo di Eve, il progetto di due mamme, Germana Di Scenna e Alessandra Lucarelli che pensano e producono, un mondo a misura di bambino. Ingegnere la prima e architetto la seconda, Germana e Alessandra progettano pezzi di arredo personalizzabili e unici. Come le materie prime che utilizzano. Mobili sicuri, funzionali, pratici e belli che hanno un valore in più, sono nati giocando sedute per terra,  osservando il mondo dei grandi dall’altezza degli occhi dei bambini.

Come nasce “Il mondo di EVE”?

Dalla passione per l’architettura ed il design, per le cose belle e ben fatte, per i materiali naturali e duraturi. Una passione condivisa da due donne per cui progettare, un edificio o un elemento d’arredo, è un modo di vedere lo spazio, un processo creativo inesauribile. La nascita dei figli ci ha permesso di sperimentare in prima persona l’esigenza di far coesistere negli stessi spazi, persone, necessità, funzioni diverse e mutevoli nel tempo. Una sfida progettuale divertentissima che ha portato alla creazione di oggetti che rispondano alle esigenze di tutta la famiglia, in primo luogo quelle dei bambini, che si adeguino alla loro crescita, che siano sicuri e funzionali. Un percorso che è in continua evoluzione, attraverso il controllo di ogni minimo dettaglio progettuale e la selezione, attenta e paziente, dei migliori artigiani italiani che realizzino con cura le nostre idee.

Letto incastro_fase 1

Quanto la maternità ha cambiato il vostro approccio lavorativo?

Moltissimo. Improvvisamente ti sembra che “tutto il resto (partner, lavoro, libertà personale) non abbia più senso”. Vivi in simbiosi con questi piccoli esserini e filosofeggi sul miracolo della vita. Poi torni alla realtà ma, in effetti, hai inconsapevolmente (ed inevitabilmente) già ridefinito le tue priorità, restituendo importanza al tempo per la famiglia, hai elaborato un complessissimo planning familiare, in cui ti spettano diverse attività in simultanea, e hai totalmente stravolto il tuo approccio alla libera professione restituendo dignità e, direi, capitale importanza a qualsiasi momento della giornata in cui, non essendo necessario parlare, puoi serenamente perderti nei tuoi pensieri mentre, meccanicamente, continui a fare mille altre cose. Posso assicurare che le idee migliori e i progetti più convincenti nascono in quei momenti. Il silenzioso scorrere dei pensieri è la fase più produttiva dell’attività di un libero professionista che abbia la fortuna di fare un lavoro, in qualche modo, creativo. Sedersi al pc o di fronte a carta e penna serve solo per fissare tutto nero su bianco.

Vicky's house_kitchen

Come si riesce a rendere una casa o un ambiente “a misura di bambino”?

Ci sono case in cui ci si chiede se vivano dei bambini, così perfettamente di rappresentanza, con i piccoli relegati nelle loro stanze, arredate come veri attrezzatissimi parchi gioco da cui non uscire mai. Ci sono altre case in cui ci si chiede se siano mai vissuti degli adulti, completamente invase e sopraffatte da quantità diseducative di giocattoli, coloratissimi tavoli, sedie e cucinette di plastica che hanno ormai soppiantato patinati e iconici living dai colori neutri. Crediamo che si debbano assecondare le curiosità esplorative dei bambini, osservandoli e impartendo pochi no sulle cose davvero pericolose, lasciandoli liberi di vivere la loro casa che è tutto il loro mondo. Noi abbiamo scelto di disegnare per i nostri figli complementi sicuri, funzionali e pratici che, però, siano anche belli ed adeguati ad ambienti moderni e sofisticati. Abbiamo scelto di arredare con loro la nostra e la loro casa perché siano liberi di decidere dove giocare senza sentirsi fuori luogo. Loro hanno scelto di avere in soggiorno il tavolo gioco e la cucinetta, in cucina la libreria e nello studio i contenitori per giocattoli.

Che caratteristiche hanno i vostri oggetti?

Sono solidi, sicuri e funzionali. Quando necessario, sono facilmente montabili e smontabili. Linee pulite ed essenziali, colori caldi e naturali. Oggetti pensati per essere qualcosa oggi e qualcos’altro domani.  Adatti ad ambienti moderni e pratici, ma anche ricercati e di design. Perfetti per famiglie dinamiche e curiose, in perenne ricerca del bello e ben fatto e sempre pronte a riadattare la propria vita e il proprio arredo in altri luoghi e nuove case. E poi sono anche molto belli!

Dopoculla_contenitore

Domanda di rito: anche Alessandra e Germana a volte si sentono pessime madri?

Frequentemente in crisi. Davvero pessime ogni volta che, prese da qualcos’altro, finiamo per non raccogliere la legittima, e spesso poco velata, richiesta di attenzione di quegli occhioni grandi che, in fondo, vogliono solo te. Fortemente in colpa per ogni storia non letta o inventata sotto le coperte, un momento magico, intimo e irripetibile ingiustamente negato a noi e a loro, a volte, solo per stanchezza.

 

photo credits: Dilù srl

 

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

Nessun Commento

Lascia un Commento