Blog

Il miglior anticoncezionale di sempre? I figli (degli altri)

I figli (degli altri) sono il miglior anticoncezionale di sempre per i loro capricci, per le urla nei negozi di giocattoli, i pianti isterici scoppiati all’improvviso mentre le loro mamme stanno cercando, in qualche modo, di infilare nel carrello della spesa prodotti a caso che servano a far sopravvivere l’intera famiglia.

Sono il miglior anticoncezionale di sempre perché quando sali in macchina dei tuoi amici mamma o papà ti accorgi subito che qualcosa è cambiato. Lì per lì è solo una sensazione, ma in un attimo capisci, e non fai in tempo a capire, che il greatest hit dello Zecchino d’oro suonato a tutto volume ti fa sospirare pensando a quando lì dentro si ascoltava solo punk rock.

Sono il miglior anticoncezionale di sempre quando al ristorante, dopo aver serenamente consumato la tua cena chiacchierando con gli altri commensali, bevendo e ridendo all’improvviso ti accorgi che nel piatto dei tuoi amici genitori, quelle che erano tagliatelle tirate a mano, ora c’è sono una specie di colla immangiabile e loro due si stanno lanciando sguardi di fuoco mentre il dolcissimo piccolo di casa è stato imboccato a dovere, dopo aver sentenziato a lungo a sfavore sul tipo di pasta che si è trovato nel piatto. E dopo che i genitori, per convincerlo a mangiare, hanno invocato tutti  i santi del paradiso. E pure quelli delle favole.

Sempre al ristorante, i figli (degli altri)diventano il miglior anticoncezionale di sempre quando tu, seduta col tuo uomo, magari al primo appuntamento, o con le tue amiche storiche, tirata di tutto punto e desiderosa di una serata “tranquilla” ti imbatti nella tavolata di coppie miste con figli che vanno dai 6 mesi ai 6 anni e che, nel giro di mezz’ora, ti sei ritrovata almeno quattro volte sotto al tavolino. Perché stavano giocando a nascondino. Al ristorante.

I figli degli altri sono il miglior anticoncezionale di sempre quando, sentendo parlare delle tue conoscenti diventate mamme, donne in carriera, bionde, curatissime, con lavori di tutto rispetto, le sentirai essere definite semplicemente come: “Ma dai, non hai capito chi è? È la mamma di…“.

Sono il miglior anticoncezionale per le occhiaie, i racconti delle notte insonni, dei rigurgiti sul maglione nuovo, la pipì sempre in due, la doccia che non dura più di un minuto e mezzo, lo shampo secco, l’estetista al massimo due volte all’anno, il parrucchiere non ne parliamo, le urla dei figli (degli altri) quando gli lavi i capelli, la tv sempre sintonizzata su Peppa Pig, i fazzoletti pieni di moccio buttati a casaccio nella borsa, la cena fatta con gli avanzi di quella del figlio (sempre degli altri), la ciabatte al posto dei tacchi, gli aperitivi questi sconosciuti. L’ansia. Quella delle mamme degli altri figli.

Ma soprattutto, lo sapete qual è il vero miglior anticoncezionale di sempre? Il miglior anticoncezionale di sempre sono i genitori dei figli degli altri. Alcune di loro almeno. Quelli che, tra un piccipicci e un quant’èbella la cacca a mamma, hanno deciso (probabilmente perché a loro va bene così) di non esistere più.

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

2 Commenti

  • Rispondi Nadia 14 Gennaio 2017 alle 8:55

    Ti appoggio alla grande! Ora che sto un po’ riprendendo in mano la mia vita, solo il pensiero di ricominciare urlo!!!! Urlo a chi mi dice….quando il secondo???

  • Lascia un Commento