Cocktail for mummies

Happy hour in formato ridotto

Amici con prole a cena? O semplicemente quello piccolo di casa chiede di essere coinvolto nell’aperitivo “dei grandi”? Niente paura, l’aperitivo (almeno quello) si può tranquillamente adattare anche ai più piccoli.

Potete servire un semplice succo di frutta, magari in un bel bicchiere colorato (e rigorosamente di plastica) oppure creare un cocktail adatto ai più piccoli (e agli adulti allergici all’alcol, ma siccome io degli astemi diffido sempre facciamo che il cocktail è solo per i piccoli).

Se disponete di uno shaker  potete divertirvi a “comporre” il mini cocktail direttamente al suo interno. In caso contrario utilizzate un bicchiere grande dove miscelerete gli ingredienti.

1

Riempite lo shaker di ghiaccio e versate al suo interno 3,5 cl di succo d’ananas, 3,5 cl di succo d’arancia e 1,5 cl di sciroppo d’amarena. Andrà benissimo anche quello alla fragola o la Granatina.

2 3Chiudete

4Chiudete lo shaker e shakerate energicamente gli ingredienti. Di sicuro sarà impossibile farlo senza far provare anche i vostri piccoli barman in erba…

IMG_46081203b29f0b36bc1ac17d12f5bc810378IMG_4611

Servitelo in bicchieri colorati accompagnato da qualche pizzetta al pomodoro. Potete utilizzare il succo d’ananas anche per gli adulti aggiungendolo al prosecco.

 

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

2 Commenti

  • Rispondi mumblemum 17 Novembre 2014 alle 10:52

    Brava! I bambini vanno indottrinati sin da piccoli!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 17 Novembre 2014 alle 11:16

      Io ogni volta che siamo fuori a cena e Pit vuol fare il brindisi mi riempio di orgoglio. Che vuoi farci, ognuno si gongola come può!

    Lascia un Commento