Blog

Fidati che (prima o poi) passa

Fidati che (prima o poi) passa. Passano le notti insonni, la pipì sempre in due e passa pure avercelo appiccicato sempre addosso tuo figlio.Passa l’angoscia della prima febbre, le difficoltà dello svezzamento e, non ci crederai, ma passa anche dover uscire per una passeggiata equipaggiati come se doveste scalare l’Everest. Passano i pianti incomprensibili, il reflusso, la schiena rotta per allattarlo. Passano le ninna nanne infinite a qualsiasi ora del giorno e della notte. Passa la scia di rigurgiti così come passano le camicie sempre sporche di omogeneizzato.

Fidati che (prima o poi) passa. Tutto. Ma proprio tutto.

Passa quel profumo di latte e bontà che i bambini portano con sé, naturalmente. Passano i loro piedini morbidi, i polsi che spariscono sotto rotoli di ciccia. Passano le rotondità.

Passa quel periodo stanco ed offuscato, totalizzante e allo stesso dolcissimo di simbiosi. Passa anche che tu, mamma, non sei più il suo mondo perché tuo figlio inizierà ad avere il suo.

Passa che non devi neanche chiedertelo se tuo figlio ti ama perché è così banalmente scontato che non c’è nemmeno bisogno di domandarselo. Passa che la tua parola è l’unica che conta, giusta e insindacabile. Passa che la mamma è l’unica meraviglia che c’è. Passa che l’impegno verso tuo figlio non sarà più solo accudimento.

Passa la fatica, passa la stanchezza, quella fisica dei primi tempi e ne subentra un’altra, quella che sta dietro ad ogni rapporto d’amore che si vuol far durare.

Passa non avere più tempo per te, per le tue cose, quelle che ti piacciono e passa anche che quelle cose non puoi condividerle con tuo figlio perché è ancora troppo piccolo. Passano i primi tempi, le prime volte, passano pure i primi passi incerti che diventano prima passi sicuri e poi corsa veloce.

Passa tutto questo e quando stai per tirare un sospiro di sollievo ti accorgi che sei a un passo così dall’adolescenza. La loro s’intende.

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

6 Commenti

  • Rispondi Serena 26 settembre 2017 alle 11:21

    Lo spero davvero che prima o poi passa tutto… Sarà che lo sto ancora vivendo ma mi sembra di nn riuscire ad uscirne viva… E certe volte mi manca l’aria proprio come se nn riuscissi a respirare… E poi il sonno, oh il sonno… La cosa che mi pare strana è che tutte le altre mamme intorno a me sembrano venire da un altro pianeta: sempre tranquille, con pronta la soluzione ad ogni problema, riposate, ben truccate pettinate e vestite, con un sacco di tempo libero… Aiuto!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 27 settembre 2017 alle 12:33

      Dai, dai… che presto anche il sonno riuscirai a recuperarlo. Non tutto magari, ma andrà decisamente meglio 🙂

  • Rispondi anna 27 settembre 2017 alle 10:02

    BELLA

  • Rispondi Kiara 29 settembre 2017 alle 16:51

    Come sempre, ci hai visto benissimo. E lungo!
    (E mo’ scusa ma parte la lacrimuccia…)

  • Lascia un Commento