Design

E tu, di che tavola sei?

Che quando sono rimasta incinta il mio primo pensiero sia corso alla mia vita sociale l’ho già detto.

Diciamo che più di averlo detto, l’ho lasciato in sovrimpressione sulla mia faccia dal minuto successivo al test di gravidanza. Però sono sopravvissuta. E non solo io, eh, ma alla nascita di mio figlio è sopravvissuta pure la mia vita sociale. Che però sì, va detto, è diventata decisamente più casalinga di quanto non fosse prima. Per questo è cambiata anche la mia tavola, ho smesso con i piatti usa e getta e quando invito gente a cena, la prima cosa alla quale penso è come poter apparecchiare in modo divertente e confortevole.

1 2

Per questo quando Buru Buru, sito di shop online dedicato al design internazionale, dal sapore nordico e minima, mi ha proposto di raccontarmi attraverso un piatto e un’apparecchiatura, non ho saputo resistere.  E così è nata questa tavola qua, per una merenda o un brunch domenicale, informale ma curata, dai colori romantici ma con quel tocco pop che per me fa sempre la differenza. Naturalmente, l’ingrediente segreto, quello che fa davvero la differenza, è sempre lo stesso: il calore degli amici di sempre.

img_4353 img_4354
I piatti utilizzati per la tavola sono tutti di Bitossi Home. Che ne pensate?

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

Nessun Commento

Lascia un Commento