Blog

Donna avvisata

Mi avevano avvertita. Mai, mai, mai dire che tuo figlio è un bravo bambino. O che tuo figlio dorme tutta la notte. O semplicemente che qualche volta, sporadicamente, tuo figlio ha dormito qualche ora in più del solito. E tu ti stai rasserenando.  Giusto un pochino. Io l’ho fatto e sono stata punita. Pietro non dorme più e le serate mie e del Coinquilino sono tornate ad essere nostre a partire da mezzanotte, forse l’una. Prima per noi solo lamenti che manco Dante

Mi dicono che sicuramente saranno i denti ma io a questa storia dei denti sto smettendo di credere. Intanto lui vuole solo stare in braccio. A me.

E stasera il Coinquilino è pure uscito e io mi sento un mix tra Bridget Jones e Crudelia De Mon.

 

brodinoquesta, per dire, è la mia cena. giallo su giallo per raggiungere vette di tristezza visiva mai viste

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

16 Commenti

  • Rispondi Mamma Piky 15 gennaio 2014 alle 21:06

    Mai fare di queste rivelazioni, soprattutto a se stesse! Solidarietà!

  • Rispondi francesca 15 gennaio 2014 alle 22:20

    Almeno hai cenato! Sai le volte che ho passato l’ora della merenda e poi della cena e del dopocena passeggiando su e giù per casa, che non potevo assolutamente mettermi ai fornelli, che manco in fascia voleva stare?!

  • Rispondi francesca_Valencia 15 gennaio 2014 alle 23:40

    Adesso in piedi sulla sedia si fa da mangiare da solo! No davvero, arriva il momento in cui si può trovare un compromesso, tipo che mi aiuta a cucinare con le dovute attenzioni altrimenti a volte non potrei cucinare, perché vuole giocare o stare altrove e quindi….bisogna essere creative, diciamo così… non avendo la tv poi manco posso ipnotizzarlo così. Poi diventa divertente!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 16 gennaio 2014 alle 16:26

      E io aspetto quel momento. Darò il meglio di me… per quanto posso. E magari, con la scusa, imparo pure a cucinare!

  • Rispondi polpettesimo45 16 gennaio 2014 alle 13:30

    amore, nella tua spartanissima cena mettici almeno una cucchiaiata di pomodoro, perché così è davvero da suicidio. Comunque ti sono vicina!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 16 gennaio 2014 alle 16:27

      E no, la tristezza deve essere triste fino in fondo. Sennò non si trova la spinta per tornare su.

  • Rispondi laura 16 gennaio 2014 alle 16:55

    ecco hai detto bene…donna avvisata…mannaggia a me!!!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 16 gennaio 2014 alle 17:21

      Non lo faremo più! Dirò a tutti che mio figlio è una peste, fino ai suoi 20 anni

  • Rispondi Silvana - Una mamma green 16 gennaio 2014 alle 17:14

    Non so chi sta peggio, tra me e te. Davide si addormenta intorno alle 21.30, ma da quell’ora al risveglio definitivo (non oltre le 7.30) si sveglia almeno 4/5 volte. E chi vuole, pardon, pretende per calmarsi? Me, ovviamente. In carne, ossa e, qualche volta, pure tette (alla soglia dell’anno, eh…). Tutti a dirmi: sono i denti. Bah.

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 16 gennaio 2014 alle 17:21

      Sicuro incideranno nelle stranezze notturne ma io, ripeto, alla storia dei denti inizio a non credere più.

  • Rispondi anna 18 gennaio 2014 alle 9:24

    no no i denti sn la scusa classica, oddio magari qualche volta fan la loro parte, è che sn degli spaccabip quando fan così, e il mio ha due anni e mezzo!e vuole solo me per dormire e nei risvegli. la storia che se dici che è bravo poi ti si gira contro vale solo per alcune di noi…io sn contornata da mamme cn figli angioletti di cui si vantano ripetutamente senza mai pagare dazio. :(((( anna

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 18 gennaio 2014 alle 13:44

      ecco, mentono. io mi sono data questa spiegazione perché bimbi che non rompono e perfetti robotini non esistono. Quindi sono le mamme intorno a noi a mentire. Io provo ad immaginarla così. E a farmi forza da sola.

  • Rispondi elisaMammadiGnomo 18 gennaio 2014 alle 11:50

    beh allora d’ora in poi il mantra sarà: no ma Nano non dorme.
    proprio così, sgrammaticato così.
    “lucrezia come stai oggi?”
    “no ma Nano non dorme.”
    “Lucrezia dove l’hai presa quella bella borsa?”
    “no ma Nano non dorme.”
    “lucrezia corri a darmi una mano che mi sta cascando il pianoforte sui piedi”
    “no ma Nano non dorme”
    “lucrezia scusa mi passi il sale?”
    “no ma Nano non dorme.”
    “Lucrezia, compri la carta igienica quando sei fuori?”
    “no, ma Nano non dorme.”

    dai che funzia.

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 18 gennaio 2014 alle 13:41

      No, ma stanotte ha dormito.

      Ecco, l’ho rifatto. Non ci riesco, è più forte di me. Appena accade devo raccontarlo a qualcuno.

    Lascia un Commento