recensioni

Dieci cose di McDonald’s Italia che non sapevo e che ho scoperto

È vero, chi vi sta parlando di buone pratiche alimentari è la stessa persona che, per anni, si è nutrita di (solo) pane e maionese, che camperebbe solo di carboidrati e vino bianco ghiacciato e, a colazione, senza cornetto e cappuccino, si sente perduta.
Però sono anche una mamma e alla corretta alimentazione di mio figlio ci tengo, a dispetto di quello che dice la mia di mamma, e proprio per questo ho accettato volentieri l’invito di McDonald’s a partecipare al suo progetto rivolto alle mamme. A dir la verità l’ho fatto principalmente perché, sarà deformazione professionale, ma il “dietro le quinte” per me rappresenta un’attrattiva alla quale non so davvero resistere.Figurarsi se a rendersi protagonista di quest’azione di trasparenza è una multinazionale presa d’assalto dai più per questo o quell’altro motivo.
È così che sabato scorso sono finita dentro la cucina di un ristorante McDonald’s insieme al suo amministratore delegato che ha risposto a domande, dubbi e curiosità.
Così ho scoperto che:

1. In Italia la carne che mangiamo nei panini di McDonald’s arriva tutta dal nostro Paese, prodotta da circa quindicimila produttori italiani. Le crocchette, ad esempio, sono composte al 100% da petto di pollo Amadori.pollo
2. La frittura di McDonald’s è una frittura elettronica a 182 e 162 gradi e l’olio vegetale viene filtrato automaticamente ogni 6 ore e cambiato ogni giorno.frittura
3. Mangiare vegetariano al McDonald’s è sempre più possibile e oltre al McVeggie stanno nascendo i salad bar dov’è possibile comporsi la propria insalata.salad
4. Le metodologie di cottura utilizzate (ad esempio il pane che viene abbrustolito sulla piastra) fanno perdere parte dell’acqua contenuta nei cibi e ciò li rende meno deperibili. Ma questo non significa che possono conservarsi per due anni.IMG_9085
5. In Italia c’è la possibilità, in circa 180 ristoranti di richiedere il servizio al tavolo gratuitamente. Il numero dei ristoranti all’interno dei quali sarà disponibile questo servizio sta crescendo.IMG_9085 copy

6. I ristoranti di nuova apertura avranno al loro interno i “self ordering kiosk”, veri e propri schermi touch dove si potrà ordinare velocemente “creandosi” da soli il proprio panino.

7. Ogni ultimo sabato del mese da McDonald’s le bustine di frutta sono in omaggio.

8. C’è un’offerta McDonald’s dedicato ai celiaci: un panino certificato gluten-free che è stato studiato in collaborazione con dott Schar e che arriva nei ristoranti da un fornitore esterno, confezionato e sigillato per scongiurare al 100% rischio di contaminazione. Spesso chi è celiaco è anche intollerante al lattosio, per questo motivo i prossimi prodotti gluten-free saranno anche privi di lattosio e verranno anche offerti nell’Happy Meal.gluten

9. L’igiene dei cibi crudi viene garantita da un’attenta sanificazione eseguita quotidianamente. La frutta, priva di conservanti o additivi se non quelli naturali, arriva già lavata e impacchettata in atmosfera protetta, sbucciata e pronta da mangiare.

10. L’ultima cosa che ho scoperto la sapevo già, era lì ovvia, ma l’ho sempre ignorata. La verità è che un colosso come McDonald’s non ha davvero bisogno di risparmiare sulla bassa qualità delle materie prime: sono i volumi stellari a fare la differenza per l’azienda. Perché non crederci?IMG_9399

Il progetto di McDonald’s si svilupperà attraverso una piattaforma online sulla quale verranno raccolte critiche e suggerimenti delle mamme per creare insieme un prodotto (o un servizio) a misura di bambino e delle loro famiglie “approvato dalle mamme italiane”. Inoltre si avrà la possibilità di visite presso i fornitori di McDonald’s per scoprire dove nascono e come vengono trasformati gli ingredienti che vanno poi a comporre i prodotti dell’azienda. gruppo
Sarà marketing, per carità, ma è di quelli costruttivi, stimolanti, che apre un dialogo vero con il consumatore!

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

4 Commenti

  • Rispondi nia 24 Marzo 2016 alle 21:43

    Non metto in dubbio tutto ciò che hai scritto. Ma so che se mangio un panino al mc sto male tre giorni, e i miei figli non li porterei a mangiate li, o in Qualunque altra catema simile
    Sull’igiene e i controllo non ho alcun dubbio, una persona che conosco bene ci ha lavorato e mi ha detto che sono molto severi.

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 25 Marzo 2016 alle 13:29

      Ciao, di sicuro stiamo parlando di fast food ed è assolutamente giusto che ognuno abbia il suo pensiero al riguardo. Ma a me tutta questa attenzione ha colpito, non pensavo fossero così fiscali. Tutto qua 🙂

  • Rispondi NonPuòEssereVero 25 Marzo 2016 alle 15:32

    Un amico del mio fidanzato ha lavorato per anni come manager al Mc Donald’s e che sia un’azienda molto attenta a certe cose lo sapevo, paradossalmente è molto migliore di altre che sembrano più sane.
    A me non piace il cibo del Mc e poi ho il problema delle allergie (non intolleranze, ma vere allergie che sono più rischiose visto che ci si potrebbero rimettere le penne sul momento), ma quando Fidanzato vuole mangiarci, che ci mangi, senza problemi. Sarebbe diverso, ovviamente, se ci mangiasse ogni giorno, ma praticamente tutto fa male se se ne abusa, quindi…

  • Rispondi Mammapiky 25 Marzo 2016 alle 21:04

    Grazie!!!! Io l’adoro semplicemente!

  • Lascia un Commento