Blog

“Dieci cose che avevo dimenticato” è il mio libro

Nella vita avrei potuto fare un sacco di cose tipo sposare Michael Fassbender o diventare duchessa del Sussex. Trasferirmi in giovane età in qualche paese caldo e bello e mettere radici lì.

Avrei potuto studiare qualche lingua orientale, imparare a distinguere un oleandro da un baobab o smetterla di copiare ai compiti in classe di greco e studiarlo davvero invece di vivere di espedienti. Avrei potuto, ma ho fatto altro. Ho fatto tanto altro, uno strano percorso tutto in salita che mi ha portato esattamente dove sono e che per qualche ragione, o forse semplicemente perché l’ho voluto fortissimamente ma proprio tanto fortissimamente, è finito nel mio primo romanzo.

“Dieci cose che avevo dimenticato” esce il 26 giugno ed è il mio libro.

Un libro che, come tutti i libri, ha rappresentato gioia e frustrazione, energia e scoramento, facili entusiasmi e improvvisi avvilimenti. Un libro che racconta una storia che fa rima con la ricerca della felicità, quella umana, scomposta, a volte frustrante, ricerca della quale spesso nemmeno ci accorgiamo. Un libro con dei personaggi che amo immensamente, che sono il sunto di tante facce viste, di tanti racconti ascoltati, di tante persone vissute. 

Ci sono Marta e Giò, che sono prima di tutto due donne, poi due sorelle, figlie, nipoti e una di loro anche madre. C’è l’Umbria, quell’Umbria che mi ha accolto e che è diventata per me una seconda, o forse prima, casa. C’è un vino buono, una pasticceria dal futuro incerto, un ragazzo dagli occhi blu.

C’è, come vi dicevo, il destino incerto di chi ci sta provando ad essere felici ma prima di esserlo davvero dovrà fare i conti con la propria vita. Quella vissuta fino a quel momento.

Ci sono luoghi in cui il tempo ha ancora
 il valore di una volta e donne che smettono di vivere in apnea per lasciarsi alle spalle tutto ciò che le fagocita. E c’è anche qualcuno che ci ricorda che in questo mondo che sembra non fermarsi mai, imparare a conoscersi ed essere felici è ancora possibile.

Nel libro c’è tutto questo e magari anche altro che, spero, ci troverete voi. Vi regalo questa storia e questi personaggi, non bistrattateli troppo perché ci tengo assai. E sì, nel prossimo romanzo farò qualcosa che nella vita ancora non ho fatto: tipo sposare Michael Fassbender.

Dieci cose che avevo dimenticato” potete trovarlo in libreria dal prossimo 26 giugno, sarà disponibile anche in ebook e per chi volesse prenotarlo fin da subito c’è la possibilità di farlo a questo link.

Ora, il destino di Marta e Giò è in mano vostra.

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

Nessun Commento

Lascia un Commento