Potrebbe Interessarti:

12 Commenti

  • Rispondi scarlett 25 Giugno 2014 alle 11:31

    è una cosa che avevo imparato già 25 anni fa, quando nacque la mia ultima sorella, e poi tra nipotini e figlio ne ho sempre avuto conferma: quando i bambini sono in silenzio è perchè sono impegnati a fare qualcosa che non dovrebbero fare!!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 25 Giugno 2014 alle 14:28

      A me il silenzio, a dire la verità, non mi è mai stato simpatico!

  • Rispondi Lorenza 26 Giugno 2014 alle 14:39

    Oppure che ha svuotato tutto il cassetto delle mutande. O che ha buttato i ciucci nella vasca delle tartarughe. O ancora che ha capito come si spenge la televisione.. Cose così insomma.

  • Rispondi Rossana 26 Giugno 2014 alle 15:26

    Eh bè Pietro segue, direi diligentemente, la regola!
    Io dall’ottico i primi due anni avevo avuto addirittura un bonus ….. credo per pietà perché sono miopissima e a me gli occhiali servono davvero davvero se voglio rendermi conto di ciò che mi circonda e anche riconoscere la mia pupa senza passare per madre degenere!

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 27 Giugno 2014 alle 10:20

      Ora provo ad intenerire anch’io l’ottico ché voglio comprare un paio di occhiali da sole nuovi 😉

  • Rispondi lo specchio e la finestra 26 Giugno 2014 alle 20:36

    Ci pensavo ieri sera, c’era uno strano silenzio in casa e stavo iniziando a preoccuparmi! C’e voluto qualche minuto per capire che, in realtà, niente di terribile stava succedendo: mia figlia leggeva un libro e mio figlio piccolo giocava con delle costruzioni di legno. E allora ho realizzato che, per la prima volta da quando sono mamma (8 anni circa), quel silenzio non voleva dire “tragedia incombente”…forse i miei figli stavano crescendo e forse la loro mamma stava invecchiando…..

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 27 Giugno 2014 alle 10:19

      Quindi, vuoi dirmi, che c’è speranza per tutti???

      Beh, col silenzio bisogna imparare a conviverci. E io a trent’anni devo ancora imparare a farlo

      • Rispondi lo specchio e la finestra 27 Giugno 2014 alle 22:25

        Yes…speranza e molto altro ancora.
        Io ho imparato da poco ad apprezzare il silenzio e il potenziale nascosto in esso.
        Se poi al silenzio aggiungi una candela accesa e un drink ancora meglio!

  • Rispondi serena 9 Ottobre 2014 alle 17:30

    Oh srotolato un rotolo di cartaigenica e poi buttato nel wc, svuotato la scatola dei cd e sparso il contenuto ovunque o peggio disegnato una intera parete del soggiorno o trovato l’unico detersivo non riposto in luogo sicuro e rovesciatone il contenuto…cose cosi’….sempre temere il silenzio!

  • Lascia un Commento