Blog

Ci sono donne che hanno capito…

Ci sono donne che sono madri che però vogliono restare prima di tutto donne. Altre che hanno capito che la perfezione non esiste e hanno smesso da tempo di rincorrerla. Altre ancora che, invece, quell’idea di perfezione non smetteranno mai di inseguirla.

Ci sono donne che sanno che la strada della serenità è costellata anche di rinunce consapevoli perché, ora lo sanno, non si può essere allo stesso tempo una madre presente e una donna in carriera, però si può scegliere liberamente di fare quello che le fa stare meglio.

Ci sono donne che non hanno cercato la maternità e che hanno fatto una gran fatica ad accettarla, donne che vorrebbero essere madri ma non possono diventarlo. Donne che in un figlio hanno trovato la propria realizzazione.

Donne che, consapevolmente, hanno rinunciato ad un figlio perché sono convinte che si possa essere donne felici ed appagate anche senza averne. Donne che vivono per la propria famiglia e donne che invece la propria vita la vogliono vivere senza legami, senza promesse che odorino di “per sempre“.

Donne che non amano il proprio corpo, donne che sono mamme che dopo una, due, tre, quattro gravidanze hanno dovuto rinunciare alla forma di prima. Donne che combattono da sempre con i chili di troppo e donne che, specchiandosi, riescono finalmente a vedere quello che c’è al di là della propria immagine.

Ci sono donne che non vogliono essere solo un ruolo, perché si può rinunciare a qualcosa ma non per questo si diventa solo un’etichetta e no, non esiste nessuna madre che non sia anche un’amante, un’amica, un contenitore di sogni e ambizioni lavorativi.

Ci sono donne che, come me, hanno sparato sentenze sul mondo fino ad una manciata di anni fa. E che poi sono diventate mamme ed hanno smesso, non perché sono improvvisamente diventate “buone”, illuminate o mature, ma perché sono le prime ad avere una grandissima smania di essere “assolte” come madri. 

Donne che credono nelle altre donne, nel loro potere di fare squadra, di sostenersi a vicenda e di gettare un velo sulle fragilità delle altre. Perché sono un po’ anche le nostre.

Ci sono donne che hanno capito che non ci sono vite migliori delle altre, scelte giuste in assoluto, strade già tracciate e lineare e che, proprio per questo, quando capiscono che la loro felicità sta da un’altra parte non hanno paura di tornare sui propri passi e cambiare direzione.

Ci sono donne che hanno capito che nella vita si può rinunciare a tutto ma mai al coraggio.

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

4 Commenti

  • Rispondi Priscilla 11 dicembre 2017 alle 14:18

    Bel pezzo, soprattutto molto vero! Ti mando un abbraccio…da donna a donna, tu che mi emozioni sempre!

  • Rispondi Serena 16 dicembre 2017 alle 16:41

    Mi sento una donna che ha fortemente voluto il proprio figlio, ma che, adesso, nn si sente realizzata come madre xche il secondo nn arriva… Mi sento una donna alla continua e invana ricerca della perfezione, come donna, come mamma, come casalinga, come moglie e amante… Mi sento una donna insoddisfatta del proprio corpo, ora da mamma più di prima, xche guardo le altre e sono tutte dannatamente meglio di me… E nn mi spiego xche a loro la gravidanza ha regalato fianchi e cosce più magri e seno più florido! Sono una donna che combatte quotidianamente e costantemente contro i propri demoni interiori, da mamma più di prima, e sento che la cosa mi sta togliendo molta serenità…

    • Ceraunavodka
      Rispondi Ceraunavodka 21 dicembre 2017 alle 21:37

      I demoni sono fatti per essere combattuti (e molto spesso vinti). Pensa che ognuno, ogni donna, ha i propri demoni e che siamo tutte strette in un grandissimo abbraccio (anche se molte, molto spesso, lo negano).

    Lascia un Commento