Blog

Che cos’è una mamma?

Che cos’è una mamma? È un apostrofo rosa tra la donna che eri e la camicetta sempre sporca di latte appena “munto”. Il tuo.

Un apostrofo rosa tra il tuo bagno prima, che faceva invidia ad una spa pieno di sali, oli, idratanti, scrubbanti, emollienti, nutrienti e il tuo bagno ora che, al massimo, fa invidia ad un’attrazione acquatica di Gardaland.

Un apostrofo rosa tra le cene a base di sofficini cotti nel microonde e il passato di verdure biologiche dell’orto di casa preparato fresco ogni giorno.

Un apostrofo rosa tra i tacchi e le pantofole, la vodka e i biberon, l’intimo di pizzo e la guaina contenitiva post parto.

Un apostrofo rosa tra i pomeriggi passati a giocare con giochi di legno esclusivamente di origine montessoriana e “santo iPad pensaci tu“.

È un apostrofo rosa tra “Quando sarò madre non parlerò mai della cacca, dei rigurgiti e di qualsiasi altra sostanza mio figlio espellerà. Non a lungo. Non a lungo con chiunque mi capiti e che, nel farlo, ci metterò entusiasmo” e “Pronto, ma lo sai che oggi abbiamo fatto una cacca M.E.R.A.V.I.G.L.I.O.S.A. Che bravi che siamo NOI“.

Un apostrofo rosa tra un last minute in un’isola deserta e il Ferragosto passato in un villaggio all inclusive al Lido di Tortoreto.

Un apostrofo rosa tra i bambini piccoli sono così dolci e “Oddio ho un Alien in pancia”.

Un apostrofo rosa tra crescere bimbi educati, gentili e disponibili e rispondere STOCAZZO al suo duecentomilionesimo “perché” consecutivo.

È un apostrofo rosa tra Bijorke e “Il coccodrillo come fa” in auto, tra il ristorantino chic e la baby dance, tra le domeniche passate a guardare serie tv spalmate sul divano di casa e quelle passate a costruire il castello di Lego più alto del mondo.

Un apostrofo rosa tra le sei del mattino quando ancora dovevi andare a dormire e le sei di mattina che sei già sveglia da mezz’ora.

Una mamma è un apostrofo rosa tra le parole “t’amo”. Pronunciate quando finalmente tuo figlio dorme.

Precedenti Successivi

Potrebbe Interessarti:

Nessun Commento

Lascia un Commento